Gino de Dominicis

Gino de Dominicis (Ancona, 1º aprile 1947Roma, 29 novembre 1998

Controverso protagonista dell’arte italiana del secondo dopoguerra, ha utilizzato diverse tecniche e si è definito pittore, scultore, filosofo e architetto. Il suo lavoro tende a rendersi indipendente sia dalle mode che dai gruppi della neoavanguardia. Dunque, non è inquadrabile in una precisa corrente artistica: né nell’Arte Povera, ne nella Transavanguardia, ne nell’Arte Concettuale, che respinse irridendola.

Volendo sottrarre il più possibile la sua opera all’omologazione del mondo dell’arte contemporanea, si è circondato di un alone di mistero e di irreperibilità, centellinando sia mostre che apparizioni pubbliche